I “cicchetti” di The Egg (Torino)

The Egg (Torino)Bentornati, miei prodi, e buon 2016 a voi! Possa essere un anno vorace e appetitoso, ricco di scoperte e infatuazioni del palato.

Questa è la giornata interstellare del “Mi metto a dieta, in cui milioni di persone decidono di metter un lucchetto a frigorifero e dispensa dopo i bagordi festivi nel disperato tentativo di ritrovare una parvenza di forma. Potevo forse farmi sfuggire quest’occasione di risultare un’infingarda tentatrice e far durare il vostro buon proposito un battito di ciglia? Assolutamente no.

Torinesi, fate attenzione: oggi vengo a casa vostra. A fine 2015 ho scoperto un bistrot che ha fatto sussultare le mie papille: è il The Egg di Nicola Batavia, già chef del noto Birichin (che si trova proprio di fianco).

Il nome indica l’uovo e le sue mille forme come assoluti protagonisti: si può assaggiare ben di più ma a mio parere è proprio in quei piatti che si trova la massima soddisfazione. Ho infatti scelto la formula 5 cicchetti più un piatto principale (per 22 modici euro), ma sono alcuni di quegli assaggi che mi sono rimasti inchiodati in testa, e non vedo l’ora di riprovarli.

Quindi quando andrete non fatevi sfuggire la farinata con arachidi e tacchino alle erbe (combinazione moderna e squisita), l’omelette soffiata con zucchine e gorgonzola di capra (adorabilmente ranicchiata dentro una tazzina, soffice e sapida) e, soprattutto, l’imprescindibile uovo di quaglia “al palet” con spinaci e liquirizia, ormai icona del locale. Gli amanti della nera radice e degli esperimenti ne saranno molto felici.The Egg (Torino)Soluzione perfetta per ogni misura di fame, questi e altri sfizi si prestano a esser ordinati più volte, in un ciclico e entusiasmante vortice di gioia.
E, pensate, potreste addirittura salvaguardare la vostra (compromessa) linea!

Dove
The Egg
Via Vincenzo Monti 16
Torino
Tel. 011 657457
Mobile: +393348740797

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *